Brioches fatte in casa

Il piacere delle piccole cose

Una brioche calda

Avete mai pensato a quanto può essere confortevole

dare un morso ad un brioche?!?!

Una brioche calda, vuota oppure farcita.

Una brioche presa in caffetteria, quella caffetteria piccola ma elegante,

dove è piacevole sedersi a uno di quei tavoli in marmo

e sognare di essere in un cafè  parigino proprio vicino la Tourre Eiffel,

dando un morso alla brioche e un sorso al caffè latte.

Quando si va di corsa si ordina una brioche al volo da portare via.

Il sacchetto che la contiene sembra così prezioso, con quel profumo di burro caldo

e lo zucchero che si appiccica alla carta ti fa tornare bambino e non vedi l’ora di poterle dare un morso.

Nelle giornate in cui non dovrai lavorare e non avrai voglia di uscire ma di vivere la tua casa

niente sarà più buono di una brioche preparata da te e condivisa con le persone che ami.

Gustata nella tua cucina con la prima luce del mattino che filtra dalla finestra

e il profumo del caffè che dalla moka arriva sino alla camera da letto

svegliando chi dorme ancora e portandolo verso di te

e verso quel tavolo che hai apparecchiato con amore che è più bello di qualsiasi tavolino da bar o da caffetteria.

E credimi non sarà poi così complicato preparare e sfornare brioches per la colazione.

 

Brioches vegane

Ingredienti:

-250 gr frina 0
-125 ml acqua

-30 ml olio di semi

-1 bustina dilievito birra

-50 gr zucchero

-scorza di limone o arancia

-un pizzico di sale

-vanillina

Per la farcia:

-3 cuccgiai di margarina

-3 cucchiaio di zuccerozucchero

 

Procedimento:

far sciogliere il lievito nell’acqua e versare in una ciotola insieme all’olio e allo zucchero e iniziare a mescolare.

Aggiungere il sale, la farina, la vanillina e la scorza.

Lavorare  fino ad ottenere un impasto elastico e non troppo appicicoso,

se necessario aggiungere altra farina ma non troppa non deve risultare troppo pesante e poco elastica.

Formare una palla e far lievitare per 2 ore (fino al raddoppio).

Rilavorare l’impasto e stenderlo formando un rettangolo e dividendolo in due

e farcirli con la crema di burro e lo zucchero (lavorare semplicemente la margarina con lo zucchero).

Dopo di chè richiudere i 2 rettangoli e formare delle striscioline di 3 cm

e formare dei fiocchietti girando la striscia su se stessa (tipo nastrine).

Questo passaggio solo se si vuole dare questa forma, ma si possono fare delle girelle oppure dei croissant.

Data la forma far lievitare ancora per un’ora e infornare a 180° fino a giusta doratura.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: